Numeri da tutto esaurito per le prime due domeniche della Sagra del Marrone e dei frutti del sottobosco – Vivi l’Autunno. Si può parlare di numeri da record e di una vera invasione per la manifestazione palazzuolese che, favorita dal meteo quasi estivo, assolutamente inusuale per la stagione, a metà dei due pomeriggi aveva praticamente esaurito tutte l scorte, sia di marroni che dei tanti prodotti preparati dalle abili mani delle volontarie della Pro Loco.  Gli splendidi colori dell’autunno dell’Appennino Tosco-Emiliano, già sgargianti ma che andranno ad emergere di più, nelle ultime due domeniche di manifestazione, il 22 e 29 ottobre, sono un motivo eccezionale per una escursione nella natura ed all’insegna delle bontà della stagione. Il Marrone, tutto palazzuolese, quest’anno ha espresso un gusto eccezionale, dolcissimo e, a dispetto di una quantità non esorbitante, una qualità strepitosa. Che lascia prevedere un’ottima farina anche nei prossimi mesi. Numeri eccezionali anche per la ristorazione gestita dalla locale Pro Loco, messa a dura prova, malgrado la grande organizzazione dalla folla che ha preso d’assalto il piccolo centro della Romagna Toscana. Non solo marroni ma anche funghi, tartufi, frutti del sottobosco, grezzi e trasformati, sono esposti, venduti e degustati in una variegata e profumatissima mostra–mercato allestita nel cuore del borgo medievale. Anche nelle ultime due domeniche, a partire dalle 11, in piazza IV Novembre e Viale Ubaldini verrà allestita la mostra mercato. Sempre in piazza sarà possibile trovare lo stand gastronomico con proposte al dettaglio di prodotti a base di marrone come la Torta, il Castagnaccio, i Tortellini, i dolci e da quest’anno anche gli gnocchi e la carne. Senza contare altre prelibatezze dell’autunno come le caldarroste fumanti e il vin brulè.

E l’occasione sarà propizia anche per visitare la mostra di Gianmaria Cavini, “Oltre Natura – Dalla natura, equilibri, tensioni e proporzioni”. Nata in collaborazione con il Comune di Palazzuolo sul Senio, si svolgerà nella splendida cornice della Chiesa di S. Antonio a Palazzuolo sul Senio, sarà aperta dall’8 al 29 ottobre

Dunque gran lavoro, già da oggi, per tutti i volontari, stanchi ma contenti, per preparare al meglio gli ultimi due appuntamenti.