Costruito alla fine del 1300, è contraddistinto da un portico d’angolo e da un ingresso sopraelevato. Sulla facciata sono murati numerosi stemmi appartenenti ai Capitani del Popolo nel tempo in cui vi ebbero residenza e giurisdizione. Nel 1506 vi fece sosta Papa Giulio II accompagnato da Niccolò Macchiavelli. All’interno del Palazzo hanno sede il Museo Archeologico e il Museo della Civiltà Contadina e delle Genti di Montagna. Il Museo Archeologico, coordinato dal Gruppo Archeologico dell’Alto Mugello in collaborazione con la Sopraintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, fa parte del sistema museale diffuso del Mugello. Esso documenta il passato più antico e meno noto del territorio delle alte valli del Lamone, Senio e Santerno. Il Museo della Civiltà Contadina e delle Genti di Montagna espone oggetti che narrano un territorio ed una comunità di montagna e di confine.Un ambiente difficile per natura e storia, che ha obbligato e determinato sviluppi creativi, spesso geniali, delle elaborazioni artigianali

Stemmi-dei-Capitani_p.